La Regione Campania ha stanziato circa 23.9 milioni di Euro di contributi per sostenere le imprese del comparto turistico colpito dalla crisi Covid 19. In parallelo alle misure già avviate a sostegno degli investimenti, la Regione Campania mette in campo un ulteriore strumento per supportare il tessuto produttivo.
Tra le aziende destinatarie del provvedimento vi sono anche quelle pirotecniche che operano con licenze di pubblica sicurezza ex art. 47 Tulps, per le quali è previsto un bonus una tantum a fondo perduto di € 2000.
“Desidero ringraziare a nome degli imprenditori pirotecnici campani il Governatore Vincenzo De Luca e gli assessori Corrado Matera e Antonio Marchiello, che in questa misura messa in atto dall’Amministrazione regionale a sostegno delle aziende del comparto turistico hanno incluso anche quelle pirotecniche che oggi vivono una situazione davvero drammatica perchè completamente ferme” a dichiararlo è  il Presidente dell’ASSPI Nobile Viviano “ ho seguito da vicino l’iter anche grazie all’interessamento del consigliere regionale Luca Cascone che ho incontrato personalmente in Regione congiuntamente all’Assessore Marchiello che ha recepito le istanze da noi rappresentate in quella sede ed evidenziate in una email che l’ASS.P.I. aveva precedentemente inviato.”

Tutte le aziende pirotecniche che rientrano nei Codici Ateco indicati nel provvedimento (20.51.02 – 46.75.02 – 47.65) attive al 31 dicembre 2019 e che hanno sede operativa nella regione Campania, possono presentare domanda, esclusivamente online, registrandosi al sito conilturismo.regione.campania.it  dal 20 al 31 luglio (entro le ore 24:00).

L’importo sarà erogato a mezzo bonifico disposto esclusivamente sui conti correnti bancari o postali accesi presso Istituti di credito o presso Poste Italiane. Sono espressamente escluse forme di pagamento diverse (carte di credito, carte prepagate).

ASS.P.I.
Segreteria Nazionale